Impresa 8108 Blog

Il Blog ufficiale di Impresa 8108

Etichetta derivati del pomodoro: firmato il decreto che introduce l'obbligo di indicazione dell'origine del pomodoro


Con l’entrata in vigore del decreto interministeriale dei ministri delle politiche Agricole e dello Sviluppo Economico Maurizio Martina e Carlo Calenda, viene sancito l’obbligo dell’indicazione in etichetta dell’origine dei prodotti derivati del pomodoro.

Concentrati, salse, sughi, polpe, conserve e passate dovranno indicare obbligatoriamente il Paese in cui il pomodoro è stato coltivato e il Paese in cui è stato trasformato. Se le due operazioni avvengono in Italia, si può utilizzare la dicitura "Origine del pomodoro: Italia"; se avvengono in Paesi diversi, può essere riportato Paesi UE”, Paesi NON UE” o “Paesi UE e NON UE” a seconda della provenienza.

Le nuove disposizioni, che trovano applicazione per i prodotti composti almeno per il 50% da derivati del pomodoro, precisano che le indicazioni sull'origine del pomodoro dovranno essere facilmente riconoscibili, chiaramente leggibili ed indelebili ed inserite in etichetta in un punto ben visibile.

Coldiretti è soddisfatta dei nuovi provvedimenti. Il presidente dell'Associazione Roberto Moncalvo ha commentato: "con un aumento del 36% degli arrivi dalla Cina, per un totale 92 milioni di chili di concentrato di pomodoro da spacciare come Made in Italy nel 2016, l'arrivo dell'obbligo di indicare la provenienza rappresenta una attesa misura di trasparenza per produttori e consumatori".

 



Il blog di Impresa8108 è uno spazio informativo su tutti i temi di interesse per l’impresa ed i professionisti della sicurezza. Tutte le novità in materia di sicurezza ed igiene del lavoro, chiarimenti sulla normativa, editoriali, approfondimenti tecnici.