Impresa 8108 Blog

Il Blog ufficiale di Impresa 8108

Infortuni, decessi e malattie professionali: i dati Inail da gennaio a settembre 2017


L’Inail ha pubblicato il documento "Andamento degli infortuni sul lavoro" in cui sono riportati i dati relativi alle denunce d’infortunio, ai decessi e alle malattie professionali relativi ai primi nove mesi dell’anno, da gennaio a settembre 2017.

Le denunce d’infortunio pervenute sono state 471.518, 594 in più rispetto allo stesso periodo del 2016 (+0,1%), mentre quelle con esito mortale sono 769, con un incremento del +2,1% rispetto ai decessi dello stesso periodo del 2016.

Dal punto di vista dell’analisi territoriale, le denunce di infortunio sono aumentate al Nord-Est (circa 1.900 casi in più) e al Nord-Ovest (+1.100), mentre sono diminuite al Sud (-969), al Centro (-781) e nelle Isole (-683). Dalle denunce di incidenti mortali emerge invece un aumento di 33 casi nel Nord-Ovest, di 11 al Sud e di 7 nelle Isole.

Rispetto ai settori di appartenenza, il settore Industria e servizi registra un incremento sia nelle denunce di infortunio che in quelle con esito mortale. In diminuzione invece gli incidenti nei settori Agricoltura e Conto Stato.

Per quanto riguarda la modalità di accadimento dell’evento, Inail rileva che la maggior parte degli infortuni è avvenuta “in occasione di lavoro senza mezzo di trasporto” (82,3%), e durante gli spostamenti tra casa e lavoro (9,2%).

Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, diminuiscono nel complessivo gli infortuni sul luogo di lavoro sebbene siano aumentati quelli con mezzo di trasporto (13.216 quest’anno rispetto ai 12.944 del 2016). Il viaggio casa-lavoro miete più vittime (poco meno di 3.000 rispetto all’anno scorso), soprattutto nel tragitto senza mezzo proprio.


Malattie professionali

Differentemente dagli infortuni e dalle morti sul lavoro, le malattie professionali denunciate, ovvero le patologie che si sviluppano a causa della presenza di fattori nocivi nell'ambiente di lavoro, registrano un calo del -3,4%, cioè 1.500 in meno rispetto allo periodo in analisi del 2016. Di questi, la fetta maggiore di casi registrati fa capo al settore produttivo dell’agricoltura (1.040 casi in meno).

Tra le tecnopatie più denunciate in Italia, ci sono le patologie del sistema osteo-muscolare e del tessuto connettivo (60,4% del complesso dei casi), quelle del sistema nervoso (11,1%) e delle tecnopatie dell'orecchio e dell'apofisi mastoide (7,8%).



Il blog di Impresa8108 è uno spazio informativo su tutti i temi di interesse per l’impresa ed i professionisti della sicurezza. Tutte le novità in materia di sicurezza ed igiene del lavoro, chiarimenti sulla normativa, editoriali, approfondimenti tecnici.